CHE COS’É UN ASCESSO DENTALE?

Ascesso-dentale

CHE COS’E’ UN ASCESSO DENTALE?

Nel cavo orale possono verificarsi delle infezioni che si manifestano in modo acuto, improvviso ed evidente.

In alcuni di questi casi si forma un ascesso,  cavità neo-formata che a volte risulta dolorante a causa del pus formato al suo interno.

QUALI SONO LE CAUSE DELL’INSORGENZA DELL’ASCESSO?

L’ascesso dentale è spesso causato da infezioni batteriche che si propagano nei tessuti dentali a causa di diversi fattori come, ad esempio, grandi carie, denti scheggiati/rotti o malattie gengivali.

Diversa la causa, diversa la terapia: una volta diagnosticata l’origine dell’ascesso, il Dentista potrà individuare la cura migliore al caso specifico.

QUANTI TIPI DI ASCESSI DENTALI SI POSSONO AVERE?

In base alla sede precisa in cui origina, l’ascesso dentale si distingue in:

  • Ascesso parodontale: è provocato da un’infezione del parodonto, ovvero l’apparato di sostegno del dente. E’ tipico dei pazienti affetti da parodontite e sensibili a patologie gengivali.
  • Ascesso periapicale: l’infezione origina nella parte vitale del dente, la polpa , come conseguenza di carie complessa. In questa sede, nel caso di mancata cura, i batteri coinvolti nel processo cariogeno si diffondono in profondità, all’apice delle radici, causando un’estesa infezione purulenta (ricca di pus), che prende il nome di ascesso dentale periapicale. Quest’ultimo può conseguire anche a gravi traumi dentali (ad esempio, cadute o incidenti), tali da indurre la polpa dentale alla necrosi (morte del dente).
  • Ascesso gengivale: probabilmente, la forma meno complicata dell’ascesso dentale che si sviluppa direttamente nella gengiva a causa di processi infettivi locali.

COME SI MANIFESTA L’ASCESSO?

L’ascesso di solito è caratterizzato da dolore sordo e continuo, sensazione di mobilità dentale e percezione del dente “allungato”, ovvero che tocchi prima degli altri.

Se riscontri un gonfiore sospetto della gengiva e dolore improvviso contatta subito il tuo Dentista di fiducia, lui saprà valutare la situazione clinica e indicarti la terapia più adatta.

PER QUANTO TEMPO PERMANGONO I SINTOMI?

La durata di un ascesso dentale e dei sintomi correlati dipendono sostanzialmente dalla velocità di intervento e dal tipo di terapia che viene messa in atto. Appare chiaro, quindi, come sia indispensabile recarsi immediatamente dal medico odontoiatra non appena compaiono i primi segni sospetti.

Se l’infezione progredisce, infatti, non solo i tempi di guarigione potrebbero protrarsi, ma si rischia di andare incontro a complicanze più o meno gravi.

In nessun caso e per nessun motivo si deve tentare con metodi “fai da te”, rivolgiti sempre ad un Professionista per la cura del tuo cavo orale al fine di evitare complicanze.



Per informazioni contattaci allo:

0742/679151

Tutto il nostro Staff sarà lieto di accoglierti.

CHIAMA ORA



Dental@Med

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.