Perché è importante usare il filo interdentale?

uso filo interdentale

 

Lo sapevi che l’igiene dentale quotidiana prevede oltre al corretto uso dello spazzolino anche l’ausilio del filo interdentale?

Ebbene si, per una pulizia dentale ottima è buona abitudine ricorrere all’uso di questo presidio.

Nello specifico per mantenere in salute il tuo cavo orale è necessario effettuare la disgregazione meccanica e l’eliminazione del biofilm dentale (placca batterica).

Per effettuare tale processo è abitudine usare lo spazzolino, ma tale dispositivo presenta un limite: non riesce a raggiungere adeguatamente tutte le superfici del dente come lo spazio interprossimale tra denti adiacenti.
E’ necessario quindi ricorrere all’uso del filo interdentale per poter effettuare una completa igiene orale.
Di fatto, se usato in modo adeguato, il filo interdentale non solo rimuove fino all’80% della placca prossimale ma permette anche la rimozione della placca sottogengivale, poichè il filo interdentale può essere introdotto per 2-3 mm al di sotto della gengiva, lì dove le setole dello spazzolino non possono raggiungere.

Quando utilizzare il filo interdentale?

E’ consigliato passare il filo almeno una volta al giorno in combinazione all’utilizzo dello spazzolino.

 Sai come passare correttamente il filo interdentale?

L’uso del filo interdentale è molto importante ma è altrettanto fondamentale il suo corretto utilizzo al fine di evitare traumi gengivali come lacerazioni ed erosioni. 

I passaggi che consigliamo di effettuare sono:

• Si prende un segmento di filo lungo circa 40 cm.
• Si avvolgono le estremità del filo attorno al dito medio di entrambe le mani, lasciando 10 cm liberi tra di esse. A questo punto si afferra il filo interdentale tra pollice e indice avendo cura di lasciare circa 3 cm di distanza tra i due pollici.
• Si effettua un movimento a zig-zag inserendo il filo interdentale nello spazio tra i contatti dei denti. Per evitare lesioni gengivali, bisogna evitare di far scivolare troppo velocemente il filo fra i denti.
• Si forma una C intorno al dente e si fa scorrere il filo contro la parete dentale, passandolo delicatamente appena sotto la gengiva con un movimento a sega.
• Si rimuove il filo procedendo sempre con lo stesso movimento a zig-zag; si ripete poi la procedura in tutti gli altri spazi interdentali
• Si consiglia di utilizzare sempre un tratto di filo interdentale pulito per ogni spazio, svolgendolo e riavvolgendolo intorno al dito medio.

Per avere maggiori informazioni contattaci e tutto il nostro staff sarà lieto di accoglierti.

Rif. ANDI 2020-10-20

Articolo a cura di:
Dott.ssa Federica Casini 
Dott.ssa Francesca Cammarelle – OMCEOPG 985 

Per informazioni chiamaci al : 0742.679151

prenotareCHIAMA ORA

Richiedi informazioni

Il nostro staff sarà lieto di rispondere alle tue domande

Questo elemento è stato inserito in News e taggato .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *